Progetto pilota «Ufficio esterno di segnalazione»

Il 1° novembre 2022 nei centri federali d’asilo (CFA) di Basilea e di Zurigo è entrato in funzione un ufficio esterno di segnalazione, presso il quale i richiedenti l’asilo e i collaboratori che svolgono mansioni legate all’assistenza e alla sicurezza possono segnalare eventuali irregolarità riscontrate all’interno della struttura. L’ufficio esterno è parte delle misure annunciate dalla SEM nel 2021 per scongiurare gli episodi di violenza all’interno dei CFA. L’iniziativa è un progetto pilota, che viene testato e valutato per 18 mesi (1° novembre 2022 - 30 aprile 2024).

Contesto

La SEM si fa garante di interazioni rispettose nei confronti dei richiedenti l’asilo. Nel limite del possibile occorre evitare situazioni conflittuali violente tra i richiedenti l’asilo ma anche tra questi ultimi e i collaboratori dei CFA. A tale scopo sono state introdotte varie misure: personale aggiuntivo per la prevenzione dei conflitti, l’impiego di assistenti religiosi musulmani e colloqui periodici sul tema delle dipendenze. Il progetto pilota «Ufficio esterno di segnalazione», realizzato nei CFA di Basilea e Zurigo, si iscrive proprio nel contesto di tali misure.

Obiettivi del progetto

Lo scopo del progetto pilota è quello di fare in modo che i richiedenti l’asilo e i collaboratori dei fornitori di prestazioni di assistenza e sicurezza possano segnalare a un servizio neutrale eventuali irregolarità in maniera autonoma. L’ufficio in questione presta ascolto anche per i riscontri positivi e, così facendo, funge da barometro della situazione all’interno dei CFA. Coniugando questa attività con la gestione della qualità, l’ufficio esterno genererà un continuo miglioramento per quanto riguarda alloggio, assistenza e sicurezza nei CFA.

Funzionamento degli uffici esterni

Gli uffici esterni di segnalazione si trovano al di fuori delle strutture federali, ma la distanza che li separa dai CFA di Basilea e di Zurigo è percorribile a piedi. I rispettivi uffici esterni accolgono segnalazioni riguardanti l’alloggio, l’assistenza, la sicurezza o il comportamento dei collaboratori. La loro offerta è rivolta, per l’appunto, ai richiedenti l’asilo dei CFA di Basilea e di Zurigo, nonché ai collaboratori che operano nell’ambito dell’assistenza e della sicurezza negli stessi CFA.

L’ufficio esterno di segnalazione è raggiungibile tramite vari canali di comunicazione (WhatsApp, Signal, via telefono, posta o per e-mail) e riceve una volta a settimana. In caso di necessità è disponibile un servizio d’interpretariato professionale via telefono.

L’ufficio in questione rileva, categorizza e documenta le segnalazioni e, all’occorrenza, offre consulenza supplementare al di fuori degli orari di ricevimento settimanale. Inoltre – su esplicita richiesta dell’autore della segnalazione e con il suo consenso – le segnalazioni possono essere inoltrate anche ad altri centri specialistici e di consulenza o alle autorità penali, o può essere effettuata una segnalazione al Controllo federale delle finanze. L’ufficio esterno stesso non procede ad alcun accertamento dei fatti.

I beneficiari di questa offerta saranno informati dell’esistenza e del funzionamento dell’ufficio esterno di segnalazione tramite eventi informativi, opuscoli, avvisi oppure oralmente. Le segnalazioni devono poter essere effettuate in modo semplice, senza condizioni particolari; occorre altresì garantire a coloro che le effettuano la gratuità, la confidenzialità e l’anonimato.

Svolgimento della sperimentazione pilota

Nel corso della fase pilota, che dura 18 mesi, gli uffici di segnalazione formulano, sulla base delle segnalazioni ricevute, raccomandazioni periodiche non vincolanti all’indirizzo della SEM, che successivamente prende posizione in merito per iscritto. Ogni tre mesi gli uffici di segnalazione redigono un rapporto all’attenzione della SEM stessa. Entrambi gli uffici pilota sono gestiti dal Soccorso operaio svizzero SOS Berna risp. SOS Zurigo.

L’avvio del progetto pilota «Ufficio esterno di segnalazione» è stato positivo; sia a Basilea sia a Zurigo giungono segnalazioni relative a vari temi legati ad alloggio, assistenza e sicurezza. Per la maggior parte le segnalazioni vengono effettuate dai richiedenti l’asilo e, in misura minore, anche dai collaboratori che operano nell’ambito dell’assistenza e della sicurezza. Per il momento le segnalazioni ricevute riguardano principalmente il vitto.

La valutazione esterna indipendente del progetto pilota è già stata avviata. A fine novembre 2023, vale a dire un anno dopo l’inizio del progetto, verrà redatto un rapporto intermedio all’attenzione della direzione allargata della SEM, che in seguito prenderà una decisione in merito all’eventuale introduzione degli uffici di segnalazione in tutte le regioni d’asilo.

La collettività sarà informata nel corso del primo trimestre del 2024.

Contatto

Indirizzo cui rivolgere domande: Informazione e comunicazione SEM, medien@sem.admin.ch
Ufficio esterno di segnalazione del CFA di Basilea: Externe Meldestelle / SAH Bern
Ufficio esterno di segnalazione del CFA di Zurigo: Externe Meldestelle / SAH Zürich

Ultima modifica 09.11.2023

Inizio pagina