Pretirocinio d’integrazione (PTI)

Il Consiglio federale vuole rendere l’integrazione nel mondo professionale più rapida e durevole per i rifugiati riconosciuti e le persone ammesse provvisoriamente. Grazie al programma pilota «Pretirocinio d’integrazione», lanciato nell’agosto 2018, i rifugiati riconosciuti e le persone ammesse provvisoriamente vengono preparati ogni anno a un tirocinio professionale in modo mirato e orientato alla pratica.

A partire da questa estate 2021, il programma pilota sarà esteso anche ai giovani e ai giovani adulti al di fuori del settore dell’asilo (pretirocinio d’integrazione plus, PTI+), in particolare alle persone provenienti dall’UE/AELS e da Stati terzi che hanno bisogno di seguire una formazione.

Aggiornamento: le persone titolari dello statuto di protezione S possono anch'esse beneficiare del PTI (si applicano le condizioni di partecipazione precedentemente valide).

Nota: mentre per gli AP/R partecipanti al PTI è sufficiente un annuncio di attività lucrativa, le persone con statuto di protezione S devono ottenere un'autorizzazione all'esercizio di un'attività lucrativa.

Il rilascio dell'autorizzazione è effettuato dai cantoni (autorità responsabili del mercato del lavoro o della migrazione ) e la domanda deve essere in linea di principio presentata dal datore di lavoro.

Ulteriori informazioni sullo statuto di protezione S

Documenti

Ultima modifica 20.05.2022

Inizio pagina