Organizzazioni e progetti sostenuti

Organizzazioni e progetti sostenuti nel 2022

L’Ufficio federale di polizia fedpol sosterrà nel 2022 le seguenti organizzazioni attive nella prevenzione della tratta di esseri umani:

  • ACT212 - Beratungs- und Schulungszentrum Menschenhandel und sexuelle Ausbeutung (Berna): fedpol ha concesso a questo centro di consulenza e formazione in materia di tratta di esseri umani e di sfruttamento sessuale un aiuto finanziario di CHF 53’125 destinato a sostenere un servizio nazionale di comunicazione. Le segnalazioni e osservazioni di sospetta tratta o di sospetto sfruttamento sessuale possono essere presentate ad ACT212 in forma anonima. In seguito alla loro valutazione, sono trasmesse ai servizi competenti. Per maggiori informazioni: Irene Hirzel, tel. 079 477 80 97, www.act212.ch
  • ASTREE - Association de soutien aux victimes de traite et d’exploitation (Losanna): fedpol ha concesso a questa associazione di sostegno alle vittime della tratta e dello sfruttamento un aiuto finanziario di CHF 65’000 destinato a sostenere le attività di individuazione e assistenza delle vittime della tratta. Il campo d'azione dell'associazione comprende anche la sensibilizzazione sul tema della tratta. Per maggiori informazioni: Angela Oriti, tel. 021 544 27 99, www.astree.ch
  • CSP - Centre social protestant (Ginevra): fedpol ha concesso al CSP un aiuto finanziario di CHF 42’500 destinato a sostenere un servizio telefonico di comunicazione e consulenza rivolto a vittime e testimoni della tratta di esseri umani nonché a fornire assistenza giuridica e sociale alle vittime. Per maggiori informazioni: Alain Bolle, tel. 022 807 07 00, www.csp.ch/geneve/
  • FAS - Fondation neuchâteloise pour la coordination de l'action sociale (Neuchâtel): fedpol ha concesso alla fondazione FAS un aiuto finanziario di CHF 18’360 destinato a sostenere il progetto "Permanence-TEH.ne". Il progetto intende promuovere la sensibilizzazione e lo scambio d’informazioni con gli operatori in materia di tratta di esseri umani. Con l’aiuto finanziario s’intende inoltre offrire supporto sul posto e per telefono in materia di consulenza sociale e di accoglienza delle vittime. Per maggiori informazioni: Steve Rüfenacht, tel. 032 886 80 01, www.fas-ne.ch
  • FIZ - Fachstelle Frauenhandel und Frauenmigration (Zurigo): fedpol ha concesso a questo centro di assistenza alle donne migranti e alle vittime della tratta delle donne un aiuto finanziario di CHF 190’000 destinato a sostenere il centro d’intervento della tratta «Makasi» nonché un alloggio protetto. «Makasi» è un programma regionale di protezione e di assistenza rivolto alle donne vittime della tratta. Il suo scopo è consentire alle vittime di riprendere a lungo termine il controllo della loro vita e di evitare che diventino nuovamente vittime di sfruttamento e di violenza. Per maggiori informazioni: Lelia Hunziker, tel. 044 436 90 11, www.fiz-info.ch/
  • SOS Ticino - Antenna MayDay (Lugano): fedpol ha concesso all’associazione SOS Ticino-Antenna MayDay un aiuto finanziario di CHF 16’073,50 destinato a sostenere il progetto "N.O.T / NGO Network Against Trafficking". Il progetto consiste in diverse misure nel campo dell'assistenza alle vittime, della sensibilizzazione e dell'informazione per prevenire e combattere il traffico di esseri umani. Per maggiori informazioni: Monica Marcionetti, tel. 091 973 70 67, www.sos-ti.ch/mayday.html
  • TRAFFICKING.CH - Trafficked Victim Unit (Berna): fedpol ha concesso a questa organizzazione un aiuto finanziario di CHF 59’500. L’organizzazione gestisce una casa protetta, a disposizione di tutti i cantoni e delle autorità, 24 ore su 24, aperta alle vittime della tratta di esseri umani. Per maggiori informazioni: Stephan Fuchs, tel. 044 585 35 45, www.trafficking.ch

Ultima modifica 25.01.2022

Inizio pagina

https://www.metas.ch/content/fedpol/it/home/kriminalitaet/menschenhandel/fh/finanzhilfen/unterstuetzte_org.html