Protezione degli adulti: il nuovo diritto entra in vigore il 1° gennaio 2013

Berna. Il Consiglio federale ha respinto la richiesta dei Cantoni di Zurigo, di Vaud e dei Grigioni di rimandare di un anno l'entrata in vigore del nuovo diritto in materia di protezione degli adulti. Come indicato nella risposta, non vuole svantaggiare i Cantoni che si sono preparati all'entrata in vigore il 1° gennaio 2013.

Il Consiglio federale ricorda che la stragrande maggioranza dei Cantoni si è espressa per l'entrata in vigore il 1° gennaio 2013 in occasione di due sondaggi, mettendo a disposizione dei Cantoni quattro anni per attuare il nuovo diritto in materia di protezione degli adulti, adottato dal Parlamento il 19 dicembre 2008. Il Consiglio federale rifiuta inoltre di posticipare l'entrata in vigore della disposizione sull'autorità di protezione degli adulti (art. 440 CC) al fine di concedere più tempo ai Cantoni per adeguare l'organizzazione delle loro autorità. Un'entrata in vigore a tappe comporterebbe innumerevoli difficoltà pratiche, mentre una soluzione valida soltanto per alcuni Cantoni violerebbe il principio costituzionale della parità di trattamento dei Cantoni.

Ultima modifica 12.10.2011

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.egris.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2011/2011-10-123.html